2018

Questi “i Magnifici Sette” con le relative motivazioni:

 

GRANDI NAVI VELOCI, compagnia di navigazione italiana. “Creata nel 1992 da Aldo Grimaldi, quest’anno compie i suoi primi 25 anni di attività da quando è stata varata, nel 1993, la Majestic, prima nave della flotta. Vettore di riferimento per la Sicilia grazie alla riconosciuta capacità di costituire un modello positivo in tema di sicurezza, qualità ed efficienza dei servizi”.

ALLIANZ, “prima Compagnia al mondo nel settore delle assicurazioni e a STEFANO CASSARÀ, in
rappresentanza di tutti gli uomini e donne che in questa Compagnia hanno prestato negli anni la loro opera, contribuendo a farla posizionare come leader nel settore di riferimento. Un team di alto impegno e valore professionale determinato da capacità ed impegno accompagnato da sensibilità e senso di responsabilità non disgiunto dal senso di solidarietà verso i terzi che costituisce il rassicurante valore aggiunto per una Compagnia di Assicurazione”.

TOP VIAGGI, Tour Operator. “A Pietro Triolo e tutto il suo team che si occupa di vacanze dal 1978 ed a 40 anni dall’inizio della propria attività, conquista la pole position tra i tour operator siciliani di riferimento per il mercato outgoing. Un obiettivo conseguito con caparbia volontà e razionalità, all’insegna di professionalità tendente a fornire, attraverso la rete delle agenzie di viaggio, un prodotto migliore sia per il turista che per il viaggiatore. Entrambi, nei programmi dell’Operatore di Acireale, hanno trovato sempre la migliore soddisfazione”.

CHINASIA, Tour Operator specializzato per viaggi organizzati in Cina. “Nell’Anno del Turismo Europa-Cina,un riconoscimento dedicato a Chinasia ed al suo fondatore Giancarlo Monaco che, sin dal 1988,
comprendendo con grande intuizione, le potenzialità del turismo italiano in Cina, ne ha aperto la strada con entusiasmo e grande lungimiranza. Un uomo, un professionista che amava la Cina e il suo popolo, e che ha dato un contributo fondamentale per la crescita della cultura del turismo e dell’accoglienza in quel grande Paese”.

MIMMO CRINÒ, direttore commerciale di Ixpira. “Un grande professionista ed un veterano del turismo con un percorso professionale coerente e qualificante iniziato nel 1968 alla Gastaldi, poi alla Kuoni, Gioco Viaggi ed Albatravel. Dal gennaio 2018, forte dell’esperienza umana e professionale maturata in 50 anni di brillante attività, si rimette in gioco, affiancato dalla figlia Grazia e dal suo team, nel ruolo di direttore commerciale di Ixpira. Un riconoscimento dedicato ad un grande professionista e alla più giovane Azienda presenti a Travelexpo”.

IL TUAREG, Tour operator. “Donata Marino, Luigi Sollazzo, Pietro Romano, Vincenzo Lo Cascio, insieme ad una selezionata carovana di professionisti, come gli abitanti del deserto da cui deriva solo il nome e lo spirito, hanno, in questi primi 25 anni, battuto tutti i sentieri del turismo individuando nel breve, medio e lungo raggio la capacità di sviluppare, grazie ad azioni di partenariato con le agenzie di viaggio italiane, destinazioni di successo puntando sull’innovazione nel rispetto delle tradizioni”.

Infine, targa alla memoria di PINO D’URSO, già Amministratore della Italy Aviation Service. “Mente brillante e spirito imprenditoriale, ricordato come un “buono a tuttotondo ed un cuore grande come la sua pancia” e affettuosamente soprannominato Monsignore per essere stato precursore del turismo religioso in Sicilia. Attività ancora oggi testimoniata e continuata da Oby Whan e dal suo allievo Giuseppe Ingrassia. Da Gsa a broker, passando per TO ed infine vettore aereo, essendo stato tra i fondatori di Albastar, alla cui guida siede oggi la moglie Daniela Caruso. Grande Amico di Travelexpo, lo vogliamo ricordare, al mondo del turismo, ad 8 anni dalla sua prematura scomparsa, avvenuta il 23 marzo 2010.

Travelexpo con Skal e Fijet ha deciso di assegnare una targa di riconoscimento anche a un personaggio del pubblico. Si tratta di FABIO GIAMBRONE, presidente della Gesap spa. “Per aver rilanciato l’attività gestionale dell’aeroporto Falcone Borsellino, imprimendo ritmi caratterizzati da una grande capacità professionale ed imprenditoriale e grazie all’apporto di tutti i componenti del rinnovato CdA. Azioni coordinate operate nel rispetto della legalità ed all’insegna di una grande sensibilità, che costituisce modello esemplare per accogliere e fare impresa e punto di eccellenza per l’intero territorio”.

2017

Questi “i Magnifici Sette” con le relative motivazioni:

 

Leoluca Orlando Sindaco di Palermo e assessore al turismo per aver ben intuito che, essendo il turismo un settore trasversale, occorreva incidere a 360 gradi. E ce l’ha fatta riuscendo a tagliare alcuni traguardi importanti per il turismo cittadino e per l’accrescimento dell’attrattività della città nello scacchiere delle destinazioni turistiche internazionali

Matteo Rizzo, Sindaco di San Vito Lo Capo. Il suo passato da imprenditore gli ha consentito di trasferire una gestione manageriale nell’amministrazione della sua città che, nel corso degli ultimi anni, si è confermata destinazione balneare leader in Sicilia oltre che esempio per la destagionalizzazione turistica facendo leva sugli eventi. Il successo del Cous Cous Fest ormai da anni ha varcato i confini nazionali.

Francesco Italia Assessore al turismo del Comune di Siracusa individuata tra le quattro città più accessibili d’Italia, al pari di Cremona, Ferrara e Torino, dall’Anmil, l’associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro, che al termine di un’approfondita indagine, condotta in tutta Italia, ha stilato le relative “pagelle” assegnando alla città aretusea un bell’8 in pagella, il voto più alto conferito.

Antonio Presti Mecenate dopo aver realizzato il museo a cielo aperto di sculture monumentali nella Valle dei Nebrodi “Fiumara d’Arte” e l’Atelier sul Mare, si appresta ad avviare un altro progetto per il risanamento del Villaggio Le Rocce di Taormina, ridotto a discarica, sul quale vuole realizzare un centro culturale internazionale. Inoltre, nel versante est del parco dell’Etna, e precisamente nel Bosco di Betulla e nei monti Sartorius, vuole concretizzare un itinerario naturalistico-culturale denominato “Io vedo l’invisibile”.

Antonio Mangia Presidente di Aeroviaggi imprenditore turistico alberghiero con cinque strutture ricettive in Sardegna e 9 in Sicilia. L’ultima scommessa è Pollina. Appena un anno fa ha acquistato l’ex villaggio Valtur e dal 9 giugno 2017 il Pollina Resort è pronto a riaprire al pubblico completamente rinnovato con circa 690 posti letto e una capacità ricettiva di 346 camere di cui 250 con vista mare su una superficie di 300 mila mq.

Florinda ed Andrea Bartoli Ispiratori e fondatori della Farm Cultural Park di Favara l’impegno sociale diventa impresa trasformando alcuni ruderi all’interno del Cortile Bentivegna, nel centro storico del paese, in un polo culturale che il blog britannico Purple Travel ha collocato al sesto posto al mondo come meta turistica dell’arte contemporanea preceduta da Firenze, Parigi, Bilbao, le isole della Grecia e New York. Favara è riuscita a diventare la seconda destinazione turistica dell’agrigentino subito dopo la Valle dei Templi

Giuseppe Cassarà imprenditore turistico alberghiero e presidente della Coretur dopo una vita costellata di successi, si è rimesso in gioco con la realizzazione di un albergo diffuso a Sambuca di Sicilia, il paese siciliano che ha conquistato il titolo di Borgo dei borghi nel 2016. L’investimento riguarda il restauro di trentuno immobili nel quartiere saraceno dell’antico borgo arabo destinati a diventare residenze turistiche a quattro stelle.