Home » CS A Travelexpo si avvia la più lunga stagione turistica del secolo

CS A Travelexpo si avvia la più lunga stagione turistica del secolo

A Travelexpo si avvia la più lunga stagione turistica del secolo

La XXIII edizione della Borsa Globale dei Turismi si svolgerà dal 25 al 27 settembre per celebrare anche la Giornata mondiale del turismo e delineare visioni e strategie di marketing, sia nell’incoming che nell’outgoing, e supportare azioni di commercializzazione

Palermo, 6 maggio 2021 – Già da tempo fissate le date della XXIII edizione di Travelexpo, Borsa Globale dei Turismi, che si svolgerà da sabato 25 a lunedì 27 settembre 2021 presso il CDSHotel Città del Mare di Terrasini, nell’area metropolitana di Palermo. Anche quest’anno la manifestazione borsistica è patrocinata dall’Enit.  A far da prologo a Travelexpo, nel corso della stagione estiva, una serie di Preview che si svolgeranno in presenza, appena ciò sarà consentito, presso prestigiose location con l’obiettivo di favorire l’incontro tra domanda e offerta.

Quella di Travelexpo, Borsa Globale dei Turismi sarà un’edizione in presenza e in digitale che punta a replicare lo straordinario successo della scorsa edizione. In più, quest’anno, in occasione della Giornata Mondiale del Turismo, si terrà a battesimo “la più lunga stagione turistica del secolo” che andrà, almeno nella prima fase, da ottobre 2021 a dicembre 2022. Sarà infatti questo il fil rouge che legherà i diversi appuntamenti dell’evento borsistico, dai workshop ai seminari, con l’intento di supportare e orientare gli operatori della domanda e dell’offerta sia dell’incoming che dell’outgoing.

“Una strategia flessibile che trae origine dalla consapevolezza che il mercato turistico abbia subito una profonda destabilizzazione – dichiara Toti Piscopo, amministratore della Logos srl Comunicazione e Immagine, la società che organizza l’evento – e che la sua ‘riformattazione’ avverrà in parallelo con la campagna di vaccinazione per contrastare prima e superare dopo l’emergenza sanitaria e tornare a essere zona bianca. Per arrivare a questo obiettivo, almeno nella fase iniziale, dovremo fare affidamento sul turismo di prossimità prima e domestico subito dopo, mentre quello internazionale, verosimilmente, potrà riprendere timidamente nei prossimi mesi. Un percorso lento durante il quale, invece, occorre essere rapidi nella comunicazione e nell’azione di commercializzazione per supportare adeguatamente gli operatori del territorio”.

In particolare, nel corso delle prossime settimane, ampio spazio sarà dato al progetto “L’Italia per l’Italia”, finalizzato a promuovere e commercializzare il territorio attraverso una serie di azioni di comunicazione integrata verso il trade e verso il consumer. L’obiettivo è incentivare flussi turistici tra destinazioni dove esistono certezze di collegamenti diretti e supportare l’azione di commercializzazione del sistema distributivo delle agenzie di viaggio, ad integrazione della tradizionale formula dei Travelexpo Roadshow.

Un corollario di azioni modulari in grado di modellarsi e adattarsi alle circostanze generate dal covid che saranno integrati e supportati anche attraverso webinar e video-call trasmesse sulle pagine social di Travelnostop.com, l’unico quotidiano di turismo con 20 edizioni regionali, che continua a consolidarsi sui territori grazie al costante crescendo di lettori e visitatori prevalentemente professionali e a una fitta rete di collegamenti sui social. Una strategia inaugurata lo scorso 20 marzo con “Il Giro del mondo in 800 minuti” e che prosegue con la nuova rubrica bisettimanale “Vieni a prendere un caffè da noi”, a cui sono invitati autorevoli testimonial, opinion leader e protagonisti della filiera turistica per monitorare le diverse fasi del mercato e sviluppare azioni sinergiche utili ad orientare ad accompagnare i protagonisti del trade e del consumer nella lenta, ma si spera rapida, ripresa turistica.

“Tantissime le novità in fase di definizione con nuovi e tradizionali partner – conclude Toti Piscopo – con i quali contiamo nei prossimi giorni di definire, almeno nelle line generali, il programma di massima di Travelexpo che comunque potrà essere modificato in funzione dell’evento pandemico”.