Dal Museo dell’acciuga di Aspra al Pescaturismo in rosa sullo stretto di Messina

Gente di mare del “Turismo Azzurro”. Due storie simbolo e di eccellenza di una Sicilia vivace

Palermo, 7 maggio 2018 – Il mare non va dominato ma amato e rispettato, la sua gente lo sa e di questa verità ne fa regola di vita e naturali testimonial di questo “Turismo Azzurro” presentato a Travelexpo. Dal Museo dell’Acciuga di Aspra alla storia di Antonella e Giusi Mancuso quella che più di tutte ha calamitato l’attenzione a Travelexpo. Ospiti dell’Area Turismo Azzurro promossa dal Dipartimento della Pesca del Mediterraneo, le due giovani pescatrici hanno ereditato il mestiere del nonno dandogli un tocco ‘turistico’.

Entrambe con una laurea in tasca, sono riuscite a portare i turisti sulle loro barche per farli assistere alla battute di pesca. Ma non solo. Una volta scesi a terra, i turisti possono assaggiare il pesce pescato. E c’è di più: li accompagnano a spasso per il piccolo borgo marinaro di Ganzirri, a pochissimi chilometri di distanza da Messina, e alla scoperta della costa e stanno per lanciare anche un progetto di ittiturismo. A Ganzirri stanno infatti ristrutturando la casa del nonno per trasformarla in B&B, così da far vivere ai turisti la vita di un vero pescatore a 360 gradi. L’obiettivo è anche quello di ripopolare Ganzirri magari facendo sinergia con gli altri abitanti.

Del resto, le due giovani pescatrici, hanno infatti 30 e 34 anni, è da alcuni anni che portano turisti, anche e soprattutto stranieri a bordo delle loro imbarcazioni, per pescare insieme. “Facciamo vivere loro un’esperienza diversa, lontana anni luce dalle loro vite quotidiane – spiegano – e li catapultiamo nelle nostre tradizioni che così continuano a vivere. L’unica differenza è che invece di pescare di notte si parte alle 8 del mattino, un orario più adatto ai turisti. E così facendo integriamo i guadagni. L’idea di affiancare il progetto della pescaturismo è nata per sostenere economicamente l’azienda e per portare una novità nel nostro territorio”.

Per informazioni: tel. 349.5309904.

https://www.pescaturismoimancuso.com